biennale_venezia_2013_israeli_artists
   
  • Stasera usciamo?

BIENNALE DI VENEZIA 2013 - ARTISTI ISRAELIANI

  •  
     
  •  
  • Uri Aran al Padiglione internazionale

  •  
    Tra i 158 artisti scelti da Massimiliani Gioni per illustrare il suo Palazzo Enciclopedico alla Biennale di Venezia, anche l'israeliano Uri Aran. Nato a Gerusalemme nel 1977,  Uri Aran fa parte di una nuova generazione di artisti israeliani che mostrano un profondo scetticismo nei confronti dei temi cari alla generazione precedente, quali le questioni di identità e il modo in cui creiamo le immagini del desiderio. Il suo lavoro si divide tra narrazioni nostalgiche e spostamenti temporali. Uri Aran è un instancabile osservatore delle situazioni che incontra e che mescola e compone tra di loro come in un laboratorio, creando così un dialogo tra gli oggetti e favorendone la possibilità di nuovi incontri e sperimentazioni.
     

     

     

  • Yifat Bezalel a Palazzo Bembo

  •  
     
    Yifat Bezalel partecipa alla mostra collettiva "Personal Structures" allestista a Palazzo Bembo per conto della Global Art Affairs Foundation, e curata da  Karlyn De Jongh  e Sarah Gold. Nata a Tel Aviv nel 1975, Yifat Bezalel ha già esposto alcune volte in Italia, nella collettiva "Israel Now – Reinventing the Future", curata da Micol Di Veroli ( Macro, Roma 2012),  ospite della Galleria Marie Laure Fleisch (Roma, 2012) e della The Others Art Fair (Torino, 2011).
    La ricerca di Yifat Bezalel tende verso un luogo sospeso e metafisico. Da qui la realizzazione di strutture intese come varchi di accesso che conducono in una dimensione fortemente spirituale, sospesa in una rarefatta atmosfera. I lavori di Bezalel evocano vere e proprie visioni in cui elementi biblici si confondono nella letteratura e nella storia dell’arte occidentale.
     

     

     

  • Guy Goldstein e Ariel Efron al "Pavilion 0", in Campo San Polo

  •  
    La mostra "Sixteen by Eight by Two by One" , curata da Drorit Gur-Arie, direttrice del Petach Tikva Museum of Art, propone l'opera di due artisti israeliani, Guy Goldstein e Ariel Efron. La loro opera sarà inserita nell'ambito del progetto "Pavillion 0", che così presenta se stesso: "Transational Pavillion of a country which does not exist of a common future of utopia.
     
    La mostra sarà ospitata a Palazzo Donà, in Campo San Polo 2177