Archeologi israeliani hanno scoperto le rovine che credono siano il sito di una delle due legioni romane che risiedevano nel paese tra il 120 e il 300 D.C.

Galilea-scoperte rovine delle legioni romane

  •   Archeologi israeliani hanno scoperto le rovine che credono siano il sito di una delle due legioni romane che risiedevano nel paese tra il 120 e il 300 D.C
  •    
    L’archeologo Yotam Tepper dell’Israel Antiquities Authority aveva sospettato a lungo che il sito in Galilea fosse la base della Legio Sexta Ferrata, la 6° Legione romana.
    Durante la scorsa settimana, una spedizione guidata da Tepper e dall’archeologo Matthew Adams ha trovato la base di una batteria o muro, un fossato che circonda il campo, tubature per l’acqua, un canale coperto per le acque reflue, monete e piastrelle. Il simbolo della legione ornava una tegola rotta.
    Il sito si trova tra altre due gemme storiche: Tel Megiddo, l'antica città fortificata che è stata nominata patrimonio mondiale dell'UNESCO, e la più antica casa di culto cristiana, scoperta circa sette anni e mezzo fa.
  • Foto di Jezreel Valley Regional Project
     
  •